Mercoledì, 28 Luglio 2021

Società cooperativa - scopo mutualistico e soci

Lo scopo mutualistico

L’art. 2511 c.c. stabilisce la caratteristica principale delle società cooperative: lo scopo mutualistico, che si contrappone allo scopo della creazione e distribuzione di utili.

Ma che si intende per scopo mutualistico?

Lo scopo mutualistico è lo scopo di fornire direttamente ai soci beni, servizi od occasioni di lavoro a condizioni più vantaggiose di quelle che i soci stessi otterrebbero su un mercato.

Scopo istituzionale delle cooperative non è perciò quello di produrre utili da dividere successivamente fra i soci. Il loro scopo tipico è quello di procurare ai soci un vantaggio patrimoniale diretto, che potrà consistere:

  1. in un risparmio di spesa (es. cooperativa di consumo o edilizia); o
  2. in una maggiore remunerazione del lavoro prestato dei soci nella cooperativa.

In realtà, se lo statuto lo prevede, la società cooperativa può svolgere la propria attività anche con i terzi e, di regola, nello svolgimento di tale attività vi può essere produzione di utili.

Ne deriva che lo scopo mutualistico non è incompatibile con lo svolgimento di una attività finalizzata alla produzione di utili; incompatibile con lo scopo mutualistico è, invece, l'integrale distribuzione ai soci degli utili prodotti dalla cooperativa.

Quindi, quegli utili in eccedenza dovranno essere eventualmente reinvestiti nella società.

Un esempio di società cooperativa dove coesiste lo scopo mutualistico e la produzione di utili è la COOP.

 

I soci della società cooperativa

All'interno della cooperativa possiamo distinguere due categorie di soci:

    1. soci cooperatori, che partecipano all'attività della società cooperativa
    2. soci sovventori, il cui ruolo è esclusivamente quello di apportare il capitale di rischio necessario per lo svolgimento dell'attività della cooperativa, e non sono quindi interessati specificamente alle prestazioni mutualistiche.                                                                                            

                                                                                                                                                Alessandro D’Antonio

 

 

Bibliografia: 

G. Campobasso, “Manuale di diritto commerciale”, Roma, Utet, 2012; 

A. Gambino, Daniele U. Santosuosso, “Fondamenti di diritto commerciale vol.2”, Torino, Giappichelli Editore, 2007;

www.dirittoprivatoinrete.it 

 

DOWNLOAD ARTICOLO IN FORMATO PDF (RISERVATO MEMBRI GRUPPO "D'ANTONIO CONSULTING TRAINING")  

 

 

 



Sede principale
ROMA
Via Sicilia, 50  (00187)

 

 

Criminologia Bancaria

"White Collar Crime"

 

    tel +39 06 87768288
  tel +39 06 5500234
                    mail: info@dantonio-consulting.it