Mercoledì, 28 Luglio 2021

S.r.l. - recesso del socio

Nelle S.r.l. è riconosciuta ampia libertà all'autonomia statutaria, e pertanto, oltre alle cause di recesso previste dalla legge, è proprio nell'atto costitutivo che viene stabilito quando il socio può recedere e le relative modalità.

Qualunque sia la causa, i soci che recedono hanno diritto di ottenere il rimborso della propria partecipazione in proporzione al patrimonio sociale.

Oltre a quelle stabilite nello statuto, il recesso è inderogabilmente riconosciuto per legge in una serie di casi:

  1. se la società è a tempo indeterminato, ogni socio può recedere con un preavviso di almeno 180 giorni, che l'atto costitutivo può allungare fino ad un anno;
  2. se la società è a tempo determinato, possono recedere i soci che non hanno consentito (contrari, assenti o astenuti):
    1. al cambiamento dell'oggetto sociale o del tipo di società;
    2. al trasferimento della sede sociale all'estero;
    3. alla sua fusione o scissione;
    4. all'eliminazione di una o più cause di recesso previste dallo statuto;
    5. alla revoca dello statuto di liquidazione;
    6. al compimento di operazioni che comportano una sostanziale modifica dell'oggetto sociale o una rilevante modifica dei diritti particolari attribuiti al singolo socio.

                                                                                                                                                                                                       Alessandro D’Antonio

Bibliografia: 

G. Campobasso, “Manuale di diritto commerciale”, Roma, Utet, 2012;

A. Gambino, Daniele U. Santosuosso, “Fondamenti di diritto commerciale vol.2”, Torino, Giappichelli Editore, 2007;

www.dirittoprivatoinrete.it 

 

DOWNLOAD ARTICOLO IN FORMATO PDF (RISERVATO MEMBRI GRUPPO APPUNTI WIKIDANTO) 

 



Sede principale
ROMA
Via Sicilia, 50  (00187)

 

 

Criminologia Bancaria

"White Collar Crime"

 

    tel +39 06 87768288
  tel +39 06 5500234
                    mail: info@dantonio-consulting.it