Venerdì, 18 Giugno 2021

La società per azioni - definizione e costituzione

La società per azioni forma con la società in accomandita per azioni e con la società a responsabilità limitata la categoria delle società di capitali.

In particolare, la S.p.A. è una società di capitali nella quale:

  1. delle obbligazioni sociali ne risponde soltanto la società con il proprio patrimonio. Ciò differenzia la società per azioni dalla società in accomandita per azioni. Ed infatti, nella s.a.p.a. vi è una categoria di soci (accomandatari) responsabili solidamente e illimitatamente per le obbligazioni sociali;
  2. la partecipazione sociale è rappresentata da azioni. Ciò differenzia la società per azioni dalla società a responsabilità limitata. Ed infatti, nella S.r.l. le partecipazioni dei soci non possono essere rappresentate da azioni.

La costituzione della società per azioni si articola in due fasi essenziali:

  1. stipulazione dell'atto costitutivo;
  2. iscrizione dell'atto costitutivo nel registro delle imprese.

 

1. La stipulazione dell’atto costitutivo

La stipulazione dell'atto costitutivo può avvenire mediante:

  1. contratto, quando i soci costituenti sono due o più di due;
  2. atto unilaterale, quando il socio costituente è uno solo.

In ogni caso è richiesta la forma dell’atto pubblico ad substantiam.

Inoltre la suddetta sottoscrizione può essere:

  1. "simultanea”, quando i soci fondatori compaiono davanti al notaio che raccoglie la loro dichiarazione di dar vita alla S.p.A. Si tratta della la prassi più utilizzata;
  2. "per pubblica sottoscrizione". È la prassi meno utilizzata data la sua complessità. In tal caso, infatti, si giunge alla stipulazione dell'atto costitutivo al termine di una complesso procedimento dove è avviata la raccolta fra il pubblico del capitale iniziale sulla base di un programma predisposto da coloro che assumono l'iniziativa (promotori). In particolare, il suddetto procedimento può essere descritto come un processo a tappe:
    1. i promotori predispongono il programma in cui è indicato l'oggetto della società , le principali disposizioni dell'atto costitutivo e dello statuto;
    2. gli interessati possono aderire al programma sottoscrivendo le azioni della società e versando 1/4 in denaro dei conferimenti in denaro sottoscritti;
    3. l'assemblea dei sottoscrittori delibera il contenuto dell'atto costitutivo e dello statuto;
    4. i presenti procedono alla stipulazione dell'atto costitutivo.

 

Contenuto dell’atto costitutivo

L’atto costitutivo deve contenere:

  1. le generalità dei soci e degli eventuali promotori, nonché il numero delle azioni assegnate a ciascuno di essi;
  2. l'oggetto sociale;
  3. il numero e l'eventuale valore nominale delle azioni, le loro caratteristiche e le modalità di emissione e circolazione;
  4. le norme secondo le quali gli utili devono essere ripartiti, ma solo se si vuol derogare alla disciplina generale;
  5. la denominazione e il comune ove sono poste la sede della società - dove vi sono gli uffici direttivi - e le eventuali sedi secondarie. In tal modo è possibile individuare l'ufficio del registro delle imprese presso il quale deve avvenire l'iscrizione della società;
  6. l'ammontare del capitale sottoscritto e versato;
  7. il valore attribuito ai crediti e beni conferiti in natura;
  8. i benefici eventualmente accordati ai promotori o soci fondatori. A tal riguardo, si chiarisce che per i promotori l'unico beneficio può essere costituito da una partecipazione agli utili che non può superare complessivamente il 10% degli utili netti risultanti dal bilancio. Tale partecipazione agli utili, inoltre, non può avere una durata superiore a cinque anni. I soci fondatori possono, invece, riservarsi anche altri benefici;
  9. il sistema di amministrazione adottato, il numero degli amministratori e i loro poteri, indicando quali tra essi hanno la rappresentanza della società;
  10. la nomina dei primi amministratori e sindaci;
  11. la durata della società;
  12. il numero dei componenti del collegio sindacale;
  13. l'importo globale, almeno approssimativo, delle spese per la costituzione poste a carico della società (ad esempio spese notarili, di iscrizione)

L'omissione di una o più di tali indicazioni legittima il rifiuto del notaio a stipulare l'atto costitutivo.

 

Atto costitutivo e statuto

Spesso nella costituzione di una S.p.A. si preferisce procedere alla redazione di due distinti documenti:

  • l'atto costitutivo, più sintetico e contenente la manifestazione di volontà dei soci di costituire la società, oltre ai dati fondamentali della società;
  • lo statuto, più analitico e contenente le regole di funzionamento della società.

Anche se forma oggetto di atto separato, lo statuto si considera parte integrante dell'atto costitutivo. Consegue che anche lo statuto deve essere redatto per atto pubblico a pena di nullità.

 

Condizioni per la costituzione della S.p.A.

Per quanto riguarda, infine, le condizioni per la costituzione di una S.p.A. è necessario che:

  • sia sottoscritto per intero il capitale sociale;
  • siano rispettate le disposizioni relative conferimenti, ossia che sia versato presso la banca il 25% dei conferimenti in denaro o, nel caso di costituzione per atto unilaterale, il loro intero ammontare;
  • che sussistano le autorizzazioni e le altre condizioni richieste delle leggi speciali per la costituzione della società in relazione al suo particolare oggetto (ad esempio, nel caso delle Banche è necessaria l’autorizzazione della Consob)

I conferimenti in denaro devono essere versati prima della stipula dell'atto costitutivo e restano vincolati presso la banca fino al completamento del procedimento di costituzione.

Essi possono essere consegnati solo agli amministratori, e a condizione che quest'ultimi provino l'avvenuta iscrizione della società nel registro delle imprese.

 

2. iscrizione presso l’ufficio del registro delle imprese

Il notaio che ha ricevuto l'atto costitutivo deve depositarlo, entro 20 giorni, presso l'ufficio del registro delle imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede della società, allegando all'atto costitutivo i documenti che comprovano l'osservanza delle condizioni richieste per la costituzione.

Con l'iscrizione nel registro delle imprese la società acquista la personalità giuridica e viene ad esistenza – ossia l’iscrizione ha efficacia costitutiva.

 

Considerato che l’iscrizione ha efficacia costitutiva, non è concepibile che vi sia una S.p.A. “irregolare”.

D’altra parte, può verificarsi che fra la stipulazione dell'atto costitutivo e l'iscrizione della società nel registro delle imprese, vengano compiute operazioni in nome della costituenda società, perché rese necessarie dallo stesso procedimento di costituzione (ad esempio spese notarili, di registrazione ecc ecc).

Ne deriva la domanda: chi è responsabile per i suddetti atti, non esistendo ancora la società?

Sono responsabili dei suddetti atti:

  • coloro che li hanno compiuti, ossia, di regola, i futuri amministratori;
  • il socio unico fondatore o, in caso di pluralità di soci fondatori, i soci che hanno deciso, autorizzato o consentito il compimento delle suddette operazioni.

 

                                                                                                                                                                                                 Alessandro D’Antonio

 

Bibliografia:

G. Campobasso, “Manuale di diritto commerciale”, Roma, Utet, 2012;

A. Gambino, Daniele U. Santosuosso, “Fondamenti di diritto commerciale vol.2”, Torino, Giappichelli Editore, 2007;

www.dirittoprivatoinrete.it

 

DOWNLOAD ARTICOLO IN FORMATO PDF (RISERVATO MEMBRI GRUPPO WIKIDANTO APPUNTI)

 



Sede principale
ROMA
Via Sicilia, 50  (00187)

 

 

Criminologia Bancaria

"White Collar Crime"

 

    tel +39 06 87768288
  tel +39 06 5500234
                    mail: info@dantonio-consulting.it