Venerdì, 18 Giugno 2021

S.r.l. - trasferimento della quota

Il trasferimento delle partecipazioni nelle S.r.l. è soggetto a varie formalità, e ciò a causa della centralità del socio in questo modello societario.

Il trasferimento della quota è valido e efficace con il solo consenso traslativo.

Il trasferimento inter vivos:

  1. deve risultare da scrittura privata autenticata;
  2. dev’essere iscritto nel registro delle imprese;

Il trasferimento mortis causa è libero, salvo vi siano clausole limitative nel testamento.

Sempre per quanto concerne il trasferimento delle quote sociali, la S.r.l. non può in nessun caso acquistare le proprie quote.

Infine, la quota può formare oggetto di espropriazione da parte dei creditori personali del socio:

  1. con conseguente vendita forzata o assegnazione della stessa al creditore . E ciò avviene anche in caso di fallimento del socio;
  2. se però la partecipazione non è liberamente trasferibile, la vendita è priva di effetto se la società presenta entro 10 giorni un altro acquirente che offre lo stesso prezzo. Si consente così ai soci di impedire l'ingresso di soggetti non graditi nella compagine societaria.

                                                                                                                                                                                                     Alessandro D’Antonio

 

Bibliografia: 

G. Campobasso, “Manuale di diritto commerciale”, Roma, Utet, 2012; 

A. Gambino, Daniele U. Santosuosso, “Fondamenti di diritto commerciale vol.2”, Torino, Giappichelli Editore, 2007;

www.dirittoprivatoinrete.it 

 

DOWNLOAD ARTICOLO IN FORMATO PDF (RISERVATO MEMBRI GRUPPO APPUNTI WIKIDANTO)  

 

 

 



Sede principale
ROMA
Via Sicilia, 50  (00187)

 

 

Criminologia Bancaria

"White Collar Crime"

 

    tel +39 06 87768288
  tel +39 06 5500234
                    mail: info@dantonio-consulting.it